LE DOMANDE PIU’ FREQUENTI

SULLE PROTESI DENTARIE

LE DOMANDE PIU’ FREQUENTI

SUGLI IMPIANTI DENTALI

LE DOMANDE PIU’ FREQUENTI

SULLE FACCETTE DENTALI

Ho bisogno della dentiera. Da dove comincio?



Il miglior punto di partenza per vedere se le protesi sono un’opzione per te è vedere un protesista. Il protesista è uno specialista con ulteriori tre anni di formazione dopo la scuola di odontoiatria che si concentra sul restauro e la sostituzione dei denti, comprese le protesi anche per i casi più complessi. Il protesista sarà anche in grado di aiutare a determinare se un’altra opzione di trattamento potrebbe essere più adatta alla tua situazione particolare.

Quali tipi di protesi ci sono?



Le protesi possono sostituire tutti o solo alcuni dei denti. Le protesi che sostituiscono tutti i denti sono conosciute come protesi totali e poggiano sulle gengive che ricoprono le ossa mascellari. La stabilità e la ritenzione di queste protesi possono essere migliorate collegandole agli impianti dentali. Le protesi che sostituiscono alcuni ma non tutti i denti sono note come protesi parziali. Si attaccano ai denti che sono ancora presenti , li coprono, e poggiano anche sulle gengive o sull’osso dove mancano i denti. Gli impianti dentali possono essere utilizzati anche per ripristinare e stabilizzare le protesi parziali.

Qual è il costo medio delle protesi dentarie?



Indicativamente, una protesi totale mobile ha un costo che oscilla tra i 1.200 e i 1.800 euro per arcata. La quotazione varia in base alla tipologia della protesi e al quadro clinico del paziente. Per ricevere informazioni più dettagliate, vi consigliamo di contattare direttamente il nostro Studio.

Come mi prendo cura della mia dentiera?



Sbiancamento: non è possibile sbiancare le protesi come i denti naturali perché le protesi sono fatte di plastica. Per ridurre al minimo le macchie, pulisci adeguatamente la dentiera ogni giorno per rimuovere il cibo e i batteri della placca. Spazzolare con uno spazzolino per protesi o uno spazzolino morbido eviterà che la dentiera si macchi in modo permanente e manterrà la bocca sana. Inumidire lo spazzolino e applicare un sapone non abrasivo o una pasta per protesi (il normale dentifricio è troppo abrasivo). Spazzola ogni superficie, dentro e fuori, strofinando delicatamente. Per rimuovere la maggior parte delle macchie è possibile utilizzare in modo sicuro una varietà di prodotti detergenti per protesi da banco (seguendo le istruzioni del produttore).  La candeggina domestica diluita può essere utilizzata per pulire e disinfettare la dentiera, ma non usare la candeggina fino a quando non vedi il tuo protesista per le istruzioni. Le macchie più ostinate possono richiedere la rimozione da parte del tuo protesista.
Spazzolatura: non spazzolare la dentiera con un normale dentifricio. I dentifrici sono progettati per essere utilizzati sui denti e spesso contengono materiali e sostanze chimiche che aiutano a sbiancare e rafforzare i denti, ma possono danneggiare le protesi, che sono fatte di una plastica molto resistente. Anche se la plastica è resistente, non è resistente come lo smalto dei denti e può essere graffiata usando il dentifricio per pulire la dentiera. Dovresti usare un detersivo per piatti e uno spazzolino speciale per dentiere per pulire la dentiera a mano ogni giorno. Dopo averle sciacquate accuratamente, immergere la dentiera in una soluzione detergente a base d’acqua durante la notte.
Riparazione di dentiere rotte: la soluzione migliore è tornare dal dentista che ha realizzato la dentiera e far riparare professionalmente la dentiera rotta. Può sembrare facile da riparare, ma è importante che la riparazione venga eseguita correttamente per prevenire problemi di masticazione ed evitare punti dolenti. Il protesista deve anche controllare la protesi e regolarla dopo che è stata riparata. La dentiera potrebbe essere troppo vecchia e potrebbe non aderire più perfettamente alle gengive e potresti aver bisogno di una nuova protesi.

Posso dormire nella mia dentiera?



Sì, puoi indossare la dentiera di notte, ma è preferibile che venga rimossa. Dovresti rimuovere la dentiera di notte e questo darà alle gengive e alle ossa la possibilità di rilassarsi dalla pressione della dentiera durante il giorno. Se hai bisogno di indossare la dentiera per motivi sociali o per evitare che le mascelle si chiudano eccessivamente, dovresti trovare il tempo durante il giorno per pulire adeguatamente la bocca e le protesi. Non dovresti mai indossare la tua dentiera 24 ore al giorno senza preformare una corretta igiene orale. Le protesi devono essere pulite di notte e conservate in acqua durante la notte.

Posso mangiare normalmente con la dentiera?



La maggior parte dei pazienti ha bisogno di imparare a usare correttamente le protesi e, di conseguenza, ci vuole un po’ di tempo per abituarsi. Dopo un po’, dovresti essere in grado di mangiare abbastanza normalmente, ma potrebbe volerci più tempo per abituarti a cibi più duri o appiccicosi. L’uso di una piccola quantità di adesivo per protesi (non più di tre o quattro tocchi grandi come un pisello su ciascuna protesi) può aiutare a stabilizzare la protesi e mantenerla in posizione mentre impari a sentirti a tuo agio con essa e può rendere più facile il processo di apprendimento.
Gomma da masticare: la dentiera e la gomma da masticare di solito non funzionano bene insieme, indipendentemente dalla marca di gomma da masticare che decidi di provare. La gomma in genere si attacca alla plastica acrilica della protesi e può rompere un sigillo sulla protesi, che di conseguenza le allenterà. La gomma può rimanere attaccata alla protesi e alla fine indurirsi e scolorirsi. In definitiva, se indossi la dentiera, dovresti evitare la gomma da masticare.

Quanto dolore comporta l'ottenere la dentiera?



Quando ti adatti per la prima volta a una nuova protesi, è normale provare una leggera irritazione, che dovrebbe svanire man mano che la tua bocca si abitua. Il periodo del dolore varia. Se in precedenza hai indossato protesi e ora hai un nuovo set, potrebbe essere necessario più tempo. Allo stesso modo, se erano presenti alcuni denti naturali che sono stati rimossi al momento della nuova protesi, le aree in cui sono state eseguite le estrazioni possono essere dolorose o scomode fino a diverse settimane dopo la rimozione dei denti. Consigliamo visite regolari dal dentista per regolare la protesi durante il normale processo di guarigione.

Come fai a sapere quando è il momento di ribasare la protesi?



Se le protesi non si adattano più bene come una volta, potrebbe essere necessario eseguire una procedura per rimontare la base della protesi, chiamata “ribasatura”. Meglio non ribasare la dentiera con kit di ribasatura da banco Questa procedura, che può essere eseguita dal tuo odontotecnico, consentirà alla tua dentiera di avere una vestibilità più aderente e migliore.

Dopo una ribasatura, cosa devo fare per l'eccesso di saliva?



Potresti considerare di far controllare la protesi superiore per vedere se è posizionata correttamente. A volte le protesi possono essere realizzate in una posizione che non consente alle labbra di chiudersi con conseguente eccesso di saliva. Se la deglutizione non è compromessa, dovresti essere in grado di schiarirti la bocca e la quantità di saliva generalmente diminuirà. Se ciò non accade, dovresti consultarci per correggere il problema.

Cosa sono le protesi permanenti?



Il termine “protesi permanente” è ingannevole e fuorviante. Come sappiamo, la maggior parte delle cose nella vita non sono permanenti, denti e dentiere allo stesso modo. Le “protesi permanenti” sono trattenute da viti o cemento dentale su impianti dentali e non possono essere rimosse da un paziente; possono essere rimossi solo dal tuo protesista. Alla fine anche queste “protesi permanenti” possono usurarsi o rompersi o macchiarsi e scolorirsi e richiederanno la sostituzione. In genere, il dolore dovrebbe essere risolto entro due settimane; se persiste, probabilmente è necessario aggiustare qualcosa nella protesi.

È possibile inserire la dentiera lo stesso giorno della rimozione dei denti?



Sì, è possibile rimuovere i denti e inserire la dentiera nello stesso giorno. Queste protesi sono chiamate protesi immediate e dovresti parlarne con noi per vedere se quel trattamento è il migliore per te.

Ho degli impianti sotto la dentiera inferiore, ma la mia dentiera è ancora allentata. Come mai?



Se gli impianti sono stati inseriti molto tempo fa e non sei tornato per le visite di controllo/manutenzione, possono verificarsi tali problemi. Sfortunatamente, col tempo l’osso si restringe sotto la dentiera causando lo scivolamento della dentiera con conseguenti ulcere dolorose. Inoltre, le parti di fissaggio si usurano con l’uso o si danneggiano e richiedono la sostituzione. Si consigliano visite regolari dal proprio dentista.

Come nuovo portatore di protesi, la protesi inferiore sembra allentata. Cosa dovrei fare?



Nella maggior parte dei casi, la protesi inferiore è molto meno stabile della protesi superiore. Ciò è dovuto alla forma delle gengive sulla cresta inferiore e al movimento della protesi causato dalla lingua. Chiedi al tuo protesista di supportare la tua protesi inferiore con impianti dentali. Gli impianti possono essere utilizzati per stabilizzare e trattenere la dentiera inferiore, permettendoti di masticare in modo più efficiente e di aver la sicurezza  che la tua dentiera rimarrà al suo posto.

È possibile abbinare perfettamente il colore della mia protesi parziale ai miei denti naturali rimanenti?



I protesisti e i loro team sono altamente qualificati nell’arte dell’abbinamento di colori e sfumature. Supponendo che si tratti di una nuova protesi parziale, possono lavorare per produrre una corrispondenza con i denti naturali rimanenti. Se si tratta di una protesi parziale esistente, consigliamo di farne una nuova, in quanto la spesa sarebbe all’incirca uguale a quella necessaria a ricolorare quella vecchia.

Cosa devo fare se le viti della protesi si stanno allentando?



Se hai inserito degli impianti, lo hai fatto perché questi sono destinati a stabilizzare la protesi, nel qual caso dovrebbero ridurre il movimento. Se la tua dentiera strofina le tue guance o se ti stai mordendo le guance, dovresti tornare dal dentista o dal protesista che ha realizzato la protesi per continuare a perfezionare la vestibilità e il morso. Devi sempre far visita al dentista  per rimediare a queste difficoltà.

Cosa devo fare se la mia dentiera è molto pesante ed è difficile chiudere la bocca?



Anche se potrebbe essere necessario del tempo per adattarsi semplicemente alla nuova protesi, è probabile che se i denti sono stati rimossi lo stesso giorno in cui ti è stata data la protesi, allora dovrai seguire il tuo protesista per assicurarti che continuino ad adattarsi correttamente come tu guarisci. Se non hai estratto alcun dente e hai semplicemente fatto una nuova protesi, dovrebbero esserci meno aggiustamenti e essere di natura minore. La sensazione di pesantezza può essere dovuta al fatto che in precedenza non hai indossato protesi dentarie o protesi parziali. In tal caso, ci vorranno diverse settimane per adattarsi completamente alla loro sensazione.

Dopo molto tempo che porto la dentiera, sto perdendo gengive e ossa. Questo può essere risolto?



La ricerca mostra che una volta rimossi i denti, l’osso mascellare si restringe e cambia forma. In genere, le protesi dovrebbero essere controllate ogni anno e spesso dovrebbero essere rifatte quando perdono la loro aderenza e sono allentate in bocca dopo 5-10 anni di utilizzo. Usando l’adesivo dentale, potresti aver mascherato l’aderenza della tua dentiera. Anche se ti sei adattato a queste protesi, non stai ricevendo la funzione e l’aspetto che meriti. Inoltre, è importante togliere la dentiera di notte per consentire ai tessuti gengivali di riposare e ridurre la possibilità di punti dolenti.

La mia dentiera non rimarrà indipendentemente dal tipo di adesivo che uso. Cosa dovrei fare?



Le ribasature delle protesi dovrebbero migliorare l’adattamento della base della protesi alla mascella. Tuttavia, se la tua mascella è rimasta senza denti naturali per un po’ di tempo, potrebbe essere difficile rendere stabile la protesi se c’è poco osso mascellare. Anche i tessuti molli sotto la dentiera possono irritarsi facilmente se si indossano protesi continuamente (24 ore al giorno). Dovresti evitare di indossare la dentiera di notte poiché questo dà alla pelle la possibilità di riprendersi dall’indossarla durante il giorno.Se c’è abbastanza mascella disponibile, le ribasature spesso possono essere eseguite bene. In caso contrario, potrebbe essere necessario rivedere la necessità di rifare o riprogettare la protesi.

C'è un modo per sostituire i denti con la dentiera dopo averli persi a causa di un cancro orale?



Rivolgiti a un protesista per un consulto. Alcuni pazienti devono attendere un periodo di tempo prima che la protesi possa essere adattata per evitare queste preoccupazioni. I dettagli del trattamento del cancro sono importanti e possono guidare la tempistica e l’approccio terapeutico.

È possibile ottenere una dentiera dopo essere rimasto senza denti per molto tempo?



È difficile prevedere quanta parte della mascella superiore e inferiore rimarrà dopo 20 anni senza denti. Quando i denti vengono rimossi, spesso l’osso che li tratteneva si restringe lentamente nel tempo. Questo non succede a tutti, ma è normale dopo la rimozione del dente. È importante che le protesi siano realizzate correttamente per adattarsi bene e mantenere il minimo stress sull’osso. Non è probabile che tu abbia tutto l’osso con cui hai iniziato dopo 20 anni senza protesi.

La parte posteriore della mia dentiera salta fuori quando mangio. Cosa devo fare?



La tua dentiera potrebbe essere inadatta o la posizione degli impianti potrebbe non essere la più favorevole. Di solito questo può essere risolto migliorando l’adattamento della protesi o aggiungendo (più) impianti. Il tuo protesista può aiutarti in questa situazione.

Dopo aver applicato l'adesivo, è molto difficile rimuovere la dentiera. Come rimuoverli senza dolore?



Se stai usando correttamente l’adesivo per protesi, non dovrebbe rimanere molto adesivo sulle gengive e sul palato quando rimuovi la protesi. I pazienti usano una varietà di metodi per rimuovere l’adesivo: un pezzo di garza, un fazzoletto, un panno umido o uno spazzolino da denti bagnato. Non utilizzare più di tre o quattro gocce di adesivo delle dimensioni di un pisello su ciascuna protesi.

Che cosa sono gli impianti dentali?



Molte persone pensano che un impianto dentale sia un pezzo unico e che sia la parte bianca del dente con cui si mangia. In realtà, l’impianto è la parte che viene inserita nell’osso.
Quindi, per sostituire un singolo dente, sono necessarie tre cose: la corona dell’impianto (il pezzo che ricorda la parte bianca con cui si mangia), un moncone e un impianto. Il più delle volte, è necessario un innesto osseo al momento del posizionamento. Questo per garantire che l’osso racchiuda l’impianto stesso in modo da avere un impianto di lunga durata.

Perché dovresti prendere in considerazione gli impianti dentali



Puoi riavere i tuoi denti!
Gli impianti dentali sono una soluzione multi-benefica progettata per durare una vita.
Se inseriti da uno specialista in impianti a Vicenza e sottoposti a cure adeguate, gli impianti dentali possono durare una vita. Il dottor Cappelletti ha eseguito migliaia di interventi chirurgici di impianto durante la sua carriera e può fornirti la massima qualità delle cure.
Un aspetto naturale
Riprenditi la vita riprendendoti il ​​sorriso. Una volta posizionati gli impianti, uno dei nostri dentisti implantari attaccherà un bellissimo restauro dall’aspetto naturale che sembra e si sente proprio come i tuoi denti naturali.
Forza e stabilità impareggiabili
I nostri impianti dentali sono realizzati in titanio biocompatibile che si fonde con il tessuto osseo per un livello di stabilità senza pari. Alla Smile Garden Clinic, i nostri impianti provengono da Nobel Biocare™, uno dei fornitori più rinomati sul mercato.

Chi è il paziente "adatto" agli impianti dentali



Se hai intenzione di mettere gli impianti dentali, hai bisogno di un esame della  bocca approfondito oltre a una revisione delle tue cartelle cliniche e dentistiche. I pazienti che hanno ricevuto radiazioni nell’area della mascella, hanno il diabete non controllato o sono in chemioterapia in corso molto probabilmente non saranno i candidati giusti per questo tipo di  procedura.

Quanto durano gli impianti dentali?



Con una cura adeguata, gli impianti dentali possono durare per tutta la vita. Se si dispone di una protesi implantare, sarà necessario rifare la protesi ogni cinque-sette anni insieme a una semplice manutenzione ogni sei-nove mesi.

Come ci si prende cura degli impianti dentali



Gli impianti sono come i denti naturali in quanto dovrai mantenerli puliti ogni giorno (spazzolando e usando il filo interdentale) e avrai bisogno di regolari visite dentistiche e pulizie professionali.

Quali sono i vantaggi degli impianti dentali?



Gli esseri umani sono “benedetti” con 2 serie di denti (denti da latte e denti adulti/permanenti). Quando un singolo dente permanente o più denti vengono persi a causa di carie o malattie gengivali, gli impianti dentali possono ora sostituirli come terza serie di denti fissi! Gli impianti dentali possono durare una vita e possono migliorare il tuo aspetto, la tua fiducia e la tua capacità di mangiare i cibi che ti piacciono e partecipare a uno stile di vita attivo, senza preoccuparti dei tuoi denti. Gli impianti dentali sono fatti di titanio e non possono mai contrarre la carie!

Quali sono gli svantaggi degli impianti dentali?



Come ogni procedura chirurgica orale minore, esiste il rischio di infezione, infiammazione e dolore, ma il tuo protesista discuterà su come gestirli per la tua situazione specifica. Se non c’è osso disponibile per posizionare l’impianto, potrebbero essere necessarie procedure di innesto osseo e gengivale, che possono aumentare il costo del trattamento. Tuttavia, l’investimento iniziale può ripagare a lungo termine.

Qual è il tasso di successo degli impianti dentali?



Varia da individuo a individuo e con la salute e le abitudini. Per un individuo sano con una buona igiene orale e buona salute, gli impianti dentali hanno prevedibilmente successo con tassi di successo riportati superiori al 90-95%.

Gli impianti dentali durano?



A differenza dei denti naturali, gli impianti dentali non sono soggetti a malattie dentali come la carie; tuttavia, la salute delle gengive è fondamentale per mantenere un successo duraturo dell’impianto. Un’assistenza domiciliare scrupolosa da parte del paziente e regolari pulizie e controlli professionali sono elementi essenziali per la sostenibilità dell’impianto dentale. Ogni paziente è diverso e il successo dipende dalla diagnosi e dalla pianificazione, dall’anamnesi e da una varietà di altri fattori.

E se volessi impianti "metal-free"?



Non esistono denti “senza metallo”. Quasi tutti i materiali utilizzati per la sostituzione dei denti contengono una sorta di ioni metallici. Gli impianti dentali sono realizzati in lega di titanio (simile alle protesi dell’anca, della spalla e del ginocchio), che è altamente biocompatibile e un’allergia al titanio è estremamente rara! Attualmente non esistono alternative comprovate agli impianti dentali in titanio.

Cos'è All-on-4®?



All-on-4® è una procedura di trattamento con marchio registrato che prevede essenzialmente la sostituzione di tutti i denti mancanti in una mascella utilizzando solo 4 impianti. Questa procedura è particolarmente utile nei pazienti che hanno perso molto osso nelle zone posteriori della bocca.

Le protesi possono essere trasformate in impianti?



Le protesi non possono essere “trasformate in impianti”. Gli impianti sono viti metalliche inserite nell’osso mascellare per aiutare ad ancorare e sostenere i denti artificiali (protesi). Potrebbe essere possibile posizionare gli impianti sotto le protesi esistenti per favorire la stabilizzazione e il supporto di tali protesi. Questo potrebbe essere fatto solo se le protesi attuali fossero altrimenti in condizioni eccellenti. Dovresti consultare il tuo protesista per far esaminare attentamente la tua protesi esistente.

Gli impianti dentali sono rimovibili come le dentiere o rimangono in bocca?



No, gli impianti dentali sono fissati saldamente nell’osso e consentono di sostituire i denti in un modo che sia il più vicino possibile ai denti naturali.

In che modo gli impianti dentali aiutano se ho protesi totali o protesi parziali?



In realtà gli impianti sono più comunemente utilizzati nei pazienti che indossano protesi totali o protesi parziali. Gli impianti dentali possono essere utilizzati per fornire ritenzione e supporto per un’overdenture implantare rimovibile, che in pratica si aggancia agli impianti! Pertanto la protesi parziale o totale non si muove e riduce la dipendenza dagli adesivi per protesi/colla per protesi. Oppure, gli impianti dentali possono essere utilizzati per una protesi fissa, in cui le protesi di un paziente sono fissate/imbullonate agli impianti attraverso componenti in titanio. Solo il dentista può rimuoverlo dalla bocca.

Che cosa sono esattamente le faccette dentali?



Le faccette sono gusci sottili e durevoli realizzati con materiali del colore del dente che vengono incollati alla superficie di un dente per migliorarne l’aspetto.

Quali sono i tipi di faccette?



La ceramica e materiali compositi sono i materiali di rivestimento più comuni. Le faccette in composito sono costituite da una resina che viene modellata e applicata al dente per migliorarne l’aspetto. Le faccette in porcellana sono solitamente realizzate in laboratorio e sono più resistenti alle macchie rispetto ad altri materiali.

Devo scegliere ni materiali compositi o le faccette in porcellana?



Chiedi al  protesista qual è l’opzione migliore per te. Se le modifiche necessarie sono minori e i denti funzionano correttamente, le faccette in composito sono una scelta appropriata. Se i denti sono distanziati, rotti, scuri e/o il paziente stringe o digrigna i denti, allora le faccette in porcellana possono essere l’opzione preferibile.

Perché ho bisogno di faccette dentali?



Le faccette dentali sono un’ottima soluzione per le persone con denti anteriori scoloriti, consumati, scheggiati, disallineati, distanziati, irregolari o di forma irregolare.

Cosa comporta ottenere una faccetta dentale?



Mettere un rivestimento in porcellana è solitamente un processo in più fasi. Il primo passo è avere una consultazione con un protesista. Durante questa visita, puoi delineare i tuoi obiettivi e le tue preoccupazioni e un protesista spiegherà come funzioneranno le faccette per te. Potrebbero essere necessarie radiografie o impronte dei denti. Il secondo passo è preparare il dente per le faccette. Viene rimossa una piccola quantità di struttura del dente e viene fatta un’impronta. Il protesista posizionerà quindi faccette provvisorie. Al prossimo appuntamento, i provvisori vengono rimossi e la faccetta finale viene incollata al dente.
Nel caso di faccette realizzate con materiale di otturazione del colore del dente o legame composito, questo è un processo di un appuntamento in cui il protesista rimuoverà una piccola quantità di struttura del dente e legherà il materiale di otturazione ai denti. Questo tipo di rivestimento non è così duraturo e non resiste alle macchie così come un rivestimento in porcellana.

Quali sono i vantaggi delle faccette dentali?



La preparazione delle faccette preserva la maggior parte della struttura del dente, poiché è necessario rimuovere molto poco. Possono migliorare l’aspetto dei tuoi denti e i tessuti gengivali rispondono bene alle faccette dentali. Il colore può essere selezionato su misura e, nel caso delle faccette in porcellana, sono resistenti alle macchie.

Quali sono gli svantaggi delle faccette dentali?



Una volta preparato il dente per la procedura, il processo non è reversibile. Nel caso in cui un’a faccetta si rompa, è difficile ripararla senza dover sostituirlo tutto. È importante non avere  abitudini come masticare la penna o mangiarsi le unghie in quanto possono rompere il rivestimento. Le faccette non sono una buona opzione per le persone con problemi di salute delle gengive. Inoltre, le persone che digrignano o stringono i denti rischiano di scheggiarli o romperli. Infine, le faccette sono ancora suscettibili alla carie, quindi è importante mantenere una salute orale ottimale e visitare regolarmente il dentista.

Chi è un buon candidato per le faccette in porcellana?



Se hai i denti macchiati o scheggiati, potresti essere interessato alle faccette in quanto copriranno i tuoi denti esistenti. Sono anche un trattamento comune per il rifacimento del sorriso o per le persone che vogliono il sorriso dei loro sogni.

Chi non è un buon candidato per le faccette in porcellana?



Se hai una carie estesa, non è saggio coprirla semplicemente con le faccette. Parlane con il protesista di rimuovere la carie prima di iniziare. Se digrigni i denti, anche questo potrebbe essere un problema, ma il  protesista potrebbe offrirti una soluzione per evitare di danneggiare le tue faccette, come un paradenti notturno.

Quanto durano le faccette dentali?



Tipicamente, un’protesi dura circa 5-10 anni. Non richiedono cure particolari oltre a spazzolatura regolare, filo interdentale e visite dal protesista. Se sono adeguatamente curati, possono durare molto più a lungo. Le pulizie professionali ogni 6 mesi e gli esami annuali sono altamente raccomandati.

Di quante faccette ho bisogno?



È necessaria una consulenza protesica per determinare quante faccette sono necessarie o se le faccette sono l’opzione migliore. È una buona idea avere un numero pari di faccette. Due, quattro, otto, dieci o dodici faccette danno i migliori risultati estetici.

Come mi prendo cura delle mie faccette?



Spazzolare due volte al giorno per due minuti, usare il filo interdentale ogni giorno e indossare una protezione per morsi di notte sono ottimi modi per proteggere le faccette. È anche utile evitare di mangiare cibi molto duri come le mandorle o di rompere i gusci con le faccette anteriori.

Qual è il motivo più comune per sostituire le faccette?



L’impiallacciatura in porcellana è molto resistente e non dovrebbe rompersi in circostanze normali. Se si verifica una recessione gengivale, la radice del dente può essere esposta. I pazienti potrebbero desiderare nuove faccette per coprire le radici. L’integrità dei denti rivestiti è marginalmente compromessa e il rivestimento è legato ai denti esistenti. Non vi è una maggiore incidenza di carie a condizione che le faccette siano adeguatamente curate come descritto sopra, spazzolatura regolare con dentifricio e filo interdentale.

Quanto costano le faccette?



Il costo delle faccette in porcellana varia a seconda di dove le stai facendo e di quanti denti.

Cosa devo chiedere al mio protesista prima di scegliere le faccette?



Chiedi al tuo protesista di mostrarti altri casi di faccette che ha fatto, in particolare casi che assomigliano alla tua situazione.
Chiedi quanti pazienti hanno trattato con le faccette.
Chiedi se usano un laboratorio odontotecnico specializzato in faccette dentali cosmetiche.
Chiedi se il protesista può mostrarti come saranno le tue faccette prima che vengano posizionate in modo permanente.

Posso vedere in anteprima le mie faccette prima di farle fabbricare?



È possibile creare un’anteprima digitale del sorriso scattando una foto del viso del paziente e modificando digitalmente i denti. Ciò darà al paziente un’ottima idea del risultato estetico e lo aiuterà a determinare se le faccette sono adatte a loro.

Come posso ottenere faccette da abbinare agli altri denti?



Questa preoccupazione verrà affrontata dal tuo protesista. La maggior parte delle persone ottiene le faccette in una tonalità più bianca rispetto ai denti naturali e quindi si sottopone a sbiancamento dei denti per creare un’estetica corrispondente.

Il processo fa male?



In genere i pazienti sono insensibili per il processo di rivestimento. Non dovrebbe esserci dolore durante la procedura una volta che l’intorpidimento ha effetto. Con casi più piccoli (due o quattro faccette) ci sarà pochissimo o nessun disagio dopo che l’intorpidimento si sarà attenuato. I pazienti dovrebbero aspettarsi un certo dolore alle gengive e possibilmente alla mascella nei casi che coinvolgono otto o più faccette. Il dolore può in genere essere alleviato con il bancone

Avrò bisogno di modellare le gengivale?



In alcuni casi di faccette, modellare le gengive darà un risultato estetico migliore. È fatto per creare simmetria e allungare i denti corti. La maggior parte del rimodellamento delle gengive non provoca ulteriore disagio durante o dopo il trattamento. In rare occasioni, se i denti sono molto corti, è necessario eseguire un rimodellamento chirurgico. I pazienti vengono indirizzati a un parodontologo per questa procedura.

Cosa posso mangiare e quali cibi devo evitare?



Puoi mangiare la maggior parte dei cibi, ma ogni paziente ha un morso diverso. Pertanto, si consiglia di mangiare cibi più morbidi i primi giorni fino a quando il paziente non si abitua alla nuova posizione del morso. Dopo diverse settimane non ci sono limiti a meno che il tuo caso non abbia esigenze specifiche. I cibi più comuni da evitare sono: ghiaccio, biscotti duri, caramelle dure, mele caramellate, noci dure, semi di zucca e popcorn.

Quali abitudini dovrei evitare o interrompere?



Interrompi immediatamente tutte le cattive abitudini dei denti, come mangiarsi le unghie, masticare la paglia, mordicchiare la forchetta, aprire borse con i denti, indossare indumenti o guanti con i denti e tutto ciò che sottoporrà a stress eccessivo le faccette.

Cosa succede se una delle mie faccette si stacca?



Cerca di non farti prendere dal panico. A volte questo accade, anche se è raro. Si prega di provare a salvare l’impiallacciatura. NON usare colla pazza. Si prega di chiamare l’ufficio del protesista e dovrebbero cercare di farti entrare il prima possibile. Il tuo dente potrebbe essere sensibile a cibi freddi o liquidi quando il rivestimento è spento.

Posso lavarmi i denti e passare il filo interdentale dopo le faccette e devo ancora venire per gli appuntamenti di igiene professionale?



Sì! Puoi lavarti tutti i denti allo stesso modo. Puoi passare il filo interdentale su tutti i denti rivestiti e dovresti continuare i tuoi regolari appuntamenti di igiene come hai fatto in passato.

Parcheggiare al fresco d’estate e al coperto con la pioggia? Da noi si può! Se non volete trovare la macchina “infuocata” dal sole estivo, se piove, nevica o minaccia maltempo potete approfittate del parcheggio sotterraneo il cui ingresso si trova all’angolo di “Pittarello calzature” (rimane aperto con orario continuato fino alle 19:45 circa). Da lì, attraverso il centro commerciale e il porticato, si potrà accedere allo studio sempre al coperto e perciò anche “senza ombrello”.

SEDE DI CORNEDO

Via A. Pigafetta, 12 – 36073 Cornedo Vicentino (VI)
Tel 0445 952202 – Cell. 348 2976312

impianti dentali provincia di vicenza


STUDIO DENTISTICO CAPPELLETTI DR. LUIGI
PI 02560940245
C.F. CPPLGU64B16G224W

Per informazioni scrivere a: info@smilegarden.it


Seguici su:

SEDE DI VICENZA
Via Carlo Mollino, 35
36100 Vicenza
Tel. 0444 304919
Cell. e WhatsApp 346 3091669

ORARI DI APERTURA DELLO STUDIO   
Lunedì         9:00 - 19:30
Martedì       9:00 - 19:30
Mercoledì   9:00 - 19:30
Giovedì       9:00 - 19:30
Venerdì       9:00 - 17:30
Sabato        Aperto 2 sabati al mese

SEDE DI CORNEDO VICENTINO
Via A. Pigafetta, 12
36073 Cornedo Vicentino (VI)
Tel 0445 952202
Cell. e WhatsApp 348 2976312

ORARI DI APERTURA DELLO STUDIO
   
Mercoledì     10.00 - 19.00
Giovedì    10.00 - 19.00
Venerdì        10.00 - 19.00